Servizi

Indietro

Progetto Protesi

In ortopedia le protesi sono componenti atte a sostituire in parte o completamente un segmento scheletrico del corpo umano (es: un arto, una falange) per cause acquisite come un evento traumatico o per cause congenite protesi di arto inferiore hanno come scopo fondamentale quello di permettere ad un soggetto amputato la deambulazione.
Le protesi vengono identificate a seconda del livello di amputazione o di patologia congenita o acquisita partendo dall’estremità distale dell’arto, moncone (es: “transtibiale” amputazione di gamba; “transfemorale” amputazione di coscia).
La scelta del tipo di protesi dipende da innumerevoli fattori: condizioni generali psicofisico del soggetto, età, motivazione, condizioni del moncone.
D'altro canto le protesi devono essere: funzionali, confortevoli, leggere, affidabili, cosmetiche,... .
Attenti studi di biomeccanica e cinematica del passo hanno permesso lo sviluppo di componenti articolari di altissimo livello per usi normali e quotidiani e per usi sportivi o addirittura agonistici.

 

Le protesi di arto inferiore si suddividono in:
Tradizionali

Modulari

 

La protesi tradizionale è caratterizzata da una struttura portante rigida e da eventuali elementi articolari.
La protesi modulare è caratterizzata da una struttura di tipo scheletrico portante, e da eventuali elementi articolari, rivestita da una estetizzazione in materiale espanso elastico. Quest’ultima tipologia utilizza componenti (articolazioni) meccaniche e/o elettroniche che si comportano in maniera ottimale in dipendenza delle varie fasi del passo, ossia consentendo o inibendo i movimenti di flesso-estensione. Nel caso del ginocchio, tale funzionalità è ottenibile utilizzando sistemi meccanici di vario tipo, ad esempio sistemi con bloccaggio, con freno automatico, idraulici o pneumatici. I modelli più recenti integrano due o più di queste caratteristiche funzionali e per questo sono denominati "Polifunzionali". Questi dispositivi sono caratterizzati dalla possibilità di offrire elevate performance in termini di sicurezza e di dinamismo in contemporanea, contrariamente non ottenibili con ginocchia monofunzionali. Anche il piede protesico, componente fondamentale della protesi di arto inferiore, può essere genericamente classificato in:

Rigido (senza articolazione)
Articolato Monoasse (con articolazione capace di movimenti in flessione-estensione)
Articolato Pluriasse (con articolazione capace di movimenti sui tre piani spaziali)
A Restituzione di Energia, generalmente in fibra di carbonio, leggero e capace di prestazioni varie in dipendenza del design e della capacità di risposta dinamica, adatto per soggetti giovani ma anche in età geriatrica, allo scopo di allegerire la protesi ed integrare la ridotta capacità energetica degli utenti.

 

Nel caso di arto inferiore il nomenclatore tariffario, individua una ulteriore suddivisione:
Provvisoria

Definitiva

 

Questi dispositivi, in Italia sono rimborsati dall'assistenza sanitaria pubblica previa prescrizione medica, ma soltanto nelle versioni dotate di funzionalità medio-bassa.

Gallery
Video
Sedi

Amministrativa e Legale:
Corpora Centro Ortopedico S.u.r.l
Via Della Stazione (Zona Asi)
81030 Gricignano di Aversa (CE)
tel. 081.502.91.85 - Fax 081.197.239.71

Compatible withIE7+ | Firefox | Opera9+ | Safari | Chrome

 
Convenzionato ASL ed INAIL
 

CORPORA CENTRO ORTOPEDICO S.u.r.l
P.IVA 03874590619
Seguici su